A Torino debutta Olli, il primo minibus elettrico a guida autonoma stampato in 3D

Mobilità sostenibile: a Torino comincia la prima sperimentazione in Italia di Olli, lo shuttle elettrico a guida autonoma che girerà per i primi quattro mesi di prova lungo i viali del campus delle Nazioni Unite, sulla riva del Po, per poi essere spostato in altri ambiti, dal centro città agli aeroporti.

Con un’autonomia di circa 40 chilometri e la capacità di trasportare fino a 12 persone (8 sedute), Olli è assemblato utilizzando l’80% delle parti stampate in 3D (ogni veicolo viene assemblato nell’arco di una sola giornata), è a propulsione elettrica ed è alimentato da fonti pulite grazie alla partnership con IREN.

Nello specifico, il rivoluzionario piccolo shuttle è azionato da quattro motori elettrici collocati nel mozzo delle ruote, che lo spingono ad una velocità massima di 25 km orari. La ricarica avviene in circa due ore.

Per i primi mesi verrà sperimentato  all’interno del Centro Internazionale di Formazione della Nazioni Unite (Itc-Ilo) lungo un percorso per i dipendenti e gli ospiti del campus stesso, ma Olli lascia ben sperare in una futura “boccata d’ossigeno”, se si considera che Torino rientra tra le prime città italiane più inquinate, dove ad oggi è stato superato per 20 giorni consecutivi il livello soglia di pm10.

olli torino minibus

Foto

In Italia, un test sui veicoli a guida autonoma era già stato avviato nei mesi scorsi a Merano, utilizzando un mezzo prodotto dalla francese Navya. Ora, Torino coinvolge grandi enti come il centro per l’innovazione transdisciplinare dell’Università degli Studi di Torino, Reale Mutua Assicurazioni e un team di supporto alla sperimentazione composto da giovani cittadini fruitori del diritto di cittadinanza e studenti universitari.

Foto cover


Fonte: https://www.greenme.it/muoversi/trasporti/torino-olli-primo-minibus-elettrico/

Autore dell'articolo: greenme.it