Rigenerato il polmone di un bambino con una rara patologia degenerativa grazie alle staminali

Un bambino di quattro anni affetto da una rara patologia malformativa degenerativa è tornato a respirare, grazie a una nuova terapia sperimentale che utilizza le cellule staminali.

Il polmone del piccolo è stato rigenerato attraverso l’infusione di cellule staminali mesenchimali che ha consentito di bloccare la degenerazione delle cellule e, di conseguenza, la crescita e l’espansione degli alveoli.

Il bambino ora è in grado di respirare autonomamente per 20 ore al giorno, mentre prima dipendeva completamente da un respiratore.

Il piccolo ha vissuto per due anni e mezzo in ospedale, finché non si è deciso di effettuare su di lui questo nuovo trattamento, il cui protocollo è stato ideato da Gloria Penalizzo, primario dell’unità di Chirurgia pediatrica del nuovo ospedale Buzzi di Milano.

La terapia è già stata testata in passato su pazienti adulti con patologie degenerative polmonari, ma è la prima volta che viene sperimentata in ambito pediatrico in Italia.

Si tratta di un progetto di studio sviluppato con l’Università di Milano che ha ricevuto il consenso dell’Agenzia italiana del farmaco ma che è ancora in fase sperimentale.

“Rientra tra le terapie compassionevoli, perché ancora non approvate. Vogliamo trovare una speranza anche per altre malattie malformative e degenerative respiratorie, non solo pediatriche. Dopo il secondo ciclo, contiamo di arruolare bambini con altre patologie respiratorie”, ha spiegato Pelizzo.

Fonti di riferimento: ANSA

Leggi anche:


Fonte: https://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/rigenerato-polmone-di-un-bambino-con-le-staminali/

Autore dell'articolo: greenme.it